Ma non basta ...             

 

Ricordati comunque che esistono anche altri rischi, apparentemente meno significativi, ma che sono spesso origine di numerosi incidenti. Le maniglie delle porte, i termosifoni o i pilastri possono essere fonte di pericolo.
Non correre in aula, nei corridoi o sulle scale, non affacciarti alle finestre, stai attento a non passare vicino a porte che potrebbero essere aperte... ascolta sempre i suggerimenti degli insegnanti.

Situazioni rischiose e pericolose non ci sono comunque solo a scuola.

Potresti trovarti per la strada mentre si scatena un violento temporale o è in corso una alluvione. In questo caso non ripararti sotto alberi o tettoie, attento alle pozzanghere che potrebbero nascondere buche, non sostare vicino a corsi d'acqua, stai lontano da cavi e tralicci, non usare alcuna apparecchiatura elettrica.
Ma più semplicemente potresti trovarti per la strada, ricordati allora di rispettare i segnali stradali, di attraversare solo sulle strisce pedonali, di camminare sui marciapiedi o, se la strada ne ù priva di procedere sempre in fila indiana nella direzione opposta rispetto al senso di marcia delle auto.

Anche a casa devi fare attenzione: devi stare attento a quando usi apparecchiature elettriche, soprattutto a quando inserisci le spine, per evitare di prendere la scossa; se cucini qualcosa stai attento che non bolla fuori e non spenga la fiamma del gas o comunque se avverti odore di gas apri subito le finestre e non accendere alcun tipo di fiamma e neppure la luce: qualsiasi scintilla anche piccolissima sarebbe molto pericolosa.
Anche in casa non correre e non fare giochi pericolosi: porte, finestre, spigoli, termosifoni e maniglie sono sempre lì...
E anche quando ti riposi giocando con il computer o guardando la televisione attento ai tuoi occhi: la distanza dalla tv deve essere 7 volte l'ampiezza dello schermo e una lunga permanenza di fronte al computer può provocare disturbi e irritazioni agli occhi.